Consulenza per l’ambiente relazionale in azienda

 

Il problema occulto di molte aziende consiste nel trascurare gli aspetti relazionali, elemento che produce numerosi effetti negativi:

  1.  calo della motivazione
  2.  stress
  3.  conflitti
  4.  negatività
  5.  scarsa responsabilità
  6.  bassa performance 
  7.  team poco coesi

L’ingaggio di chi lavora in azienda è a livello mondiale molto basso, intorno al 14%, uguale alla media italiana ed europea. Ciò si traduce in un potenziale enorme miglioramento: le prime 48 classificate nel Gallup Exceptional Workplace Award raggiungono una media di oltre 70%; si tratta di aziende appartenenti a numerosi settori.

Nel mio lavoro di consulente relazionale e coach, aiuto le persone ad individuare i punti critici nelle loro reti relazionali professionali, per risolvere i conflitti, migliorare il clima emotivo dei gruppi e renderli più coesi e basati sulla fiducia. 

Tramite un lavoro di analisi, si costruisce una matrice in cui si evidenziano gli elementi del clima aziendale a livello personale e collettivo. Questa griglia rappresenta il punto di partenza del lavoro successivo e viene ripresa alla fine per misurare il cambiamento avvenuto.

Molti interventi si concentrano su singoli individui, delegati a portare il cambiamento in azienda. Il mio approccio interviene sui gruppi e sui team aziendali, per sfruttare le relazioni già esistenti e migliorarle a partire dalle indicazioni dei partecipanti. Tutto ciò con tempi e modalità concordate con la direzione.

I vertici aziendali sono abituati a puntare sulla performance e sullo sviluppo del potenziale. Portare la loro attenzione anche ai bisogni psicologici di base, fa ottenere grossi miglioramenti.

Per questo il mio contributo si concentra sulle necessità relazionali e psicologiche, premessa indispensabile per la performance. 

Il mio metodo non richiede sofisticati apprendimenti, perché si basa su capacità comunicative innate, disponibili per chiunque, anche se normalmente poco sfruttate.